Cari figli

La Regina della Pace dal 24 giugno 1981 viene fra di noi, a Medjugorje e ci parla, ascoltiamola, viviamo i messaggi che lei ci dona.

12.1.06

P.Jozo Zovko dicembre 2005

Messaggio da Medjugorje del 25 dicembre 2005
Meditazione di Padre Jozo Zovko


"Cari figli,
anche oggi vi porto tra le braccia il piccolo Gesù,
Re della Pace,
che vi benedice con la sua pace.
Figlioli, in modo particolare oggi
vi invito ad essere i miei portatori di pace
in questo mondo senza pace.
Dio vi benedirà . Figlioli, non dimenticate:
Io sono vostra Madre.
Col piccolo Gesù tra le braccia
vi benedico tutti con una speciale benedizione.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

Cari fratelli e sorelle, preziosissima famiglia della preghiera, è Natale. La Madre con il figlio sono l'evento centrale ed il significato del Natale. Gesù è la benedizione del Padre ed il nostro Salvatore. Egli è venuto perchè nessuno si perda. La Madre appare ai suoi figli con un sorriso ed un volto splendente di gioia.
"Anche oggi vi porto tra le braccia il piccolo Gesù, Re della Pace, che vi benedice con la sua pace." La maledizione che ricopriva la terra e quanto era su di essa, attendeva questo evento e questo giorno. Il Re della Pace è venuto, è nato in una stalla nei campi di Betlemme. Gli angeli hanno svegliato e radunato i primi adoratori, i pastori, che si son detti: Andiamo! Essi non sono rimasti delusi, hanno trovato la Madre e il Figlio. Hanno ricevuto la tanto attesa benedizione della Pace e hanno portato quel dono di Dio nei loro cuori testimoniandolo a tutti.
"Figlioli, in modo particolare oggi vi invito ad essere i miei portatori di pace in questo mondo senza pace." Durante la predica sul Monte delle Beatitudini, il Maestro ha detto: "Beati i portatori di pace perchè saranno chiamati figli di Dio." Oggi in special modo e nel clima particolare del Natale, siamo chiamati a trasmettere la pace, ad essere portatori e testimoni della pace. Dio è la pace! E' questo il suo nome e la sua essenza! E' per questo che Egli è venuto ad abitare sulla Terra. E la Terra non deve perdere questo dono e questa grazia. La famiglia non deve essere lasciata senza questo dono. Senza di esso, la Terra e la famiglia diventano deserti senza via di uscita su cui cadono la maledizione e tutto il male. Perciò, vi debbono essere quelli che portano la pace affinchè la missione del Natale continui tra gli uomini; debbono esistere coloro che ispirano e radunano la gente di buona volontà, e questi sono i portatori di pace.
A Natale, la Regina della Pace è venuta portando tra le braccia il Re della Pace, il suo Fliglio. Ella ti chiama e ti chiede di essere un suo portatore di pace in un mondo senza pace. Noi tutti abbiamo fatto esperienza personale ed una profonda constatazione, in questo mondo senza pace: sia i ricchi che i poveri hanno bisogno di questo dono; gli ammalati e i sani, i piccoli e i grandi hanno bisogno di questa grazia. Questo dono appartiene all'uomo che l'ha perduto. Esso appartiene alla nostra natura e al nostro essere che è fatto a somiglianza di Dio. Senza la pace siamo una "rovina". Senza la pace siamo un deserto da cui proviene il grido dei maledetti e degli isolati. Ogni giorno sempre di più, come un fiume maledetto scorrono le acque della violenza, dell'odio, dell'egoismo, della disperazione, che inondano le famiglie, i singoli e le nazioni intere. Abbiamo bisogno di pace! Abbiamo bisogno di portatori di pace! Questa generazione desidera fortemente quelli che portano la pace. Cari fratellie e sorelle, mai come prima sono necessarie la nostra decisione e il nostro amore. Non abbiate paura di rispondere alla chiamata, affinchè il mondo sappia che la pace c'è data come un dono. Dio vi benedirà. Sì, quelli che si mettono a disposizione del Signore e dei suoi piani ricevono la sua benedizione speciale e il suo aiuto.
"Figlioli, non dimenticate: Io sono vostra Madre." Sì, Ella è la notra Madre che ci chiama ad essere portatori di pace. Fratelli e sorelle, molti di quelli che incontriamo sono contro la pace, diffondono l'odio e seminano l'immortalità e l'incredulità. Molti si sono messi al servizio del male e del maligno. Tu sei chiamato dalla Regina della Pace al servizio della pace. Quando testimoni il Vangelo con la vita tu diffondi la pace. Quando preghi attraverso te la pace si riversa nei cuori degli altri. Quando vivi i messaggi della Regina della Pace, tu sei un portatore di pace. Beato te! E' per te un onore perchè sei scelto. Attraverso la Madre che porta il suo Figlio neonato nel suo abbraccio, possano essere riversate su di noi e sulla nostra Comunità di preghiera della Visitazione tutta la pace e la benedizione del Natale. Che la nostra Comunità possa crescere ed iniziare l'anno 2006 con un'abbondante benedizione.

Nel mese di gennaio pregheremo per le seguenti intenzioni:
1. Per un felice e benedetto Anno Nuovo nel quale celebreremo il 25° anniversario delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje. Per tutti i pellegrini affinchè trovino la Madre col Bambino tra le braccia, come loro forza e benedizione.
2. Per la nostra Comunità della preghiera, affinchè continui a crescere nella fede e nell'amore vivendo i messaggi della Regina della Pace. Che la nostra Comunità della preghiera possa diventare in umiltà una Comunità di moderni apostoli della Madonna, che attraverso il loro impegno riparano la Chiesa del Signore.
3. Per le famiglie cristiane che hanno lasciato la preghiera e che non riconoscono la santità della Domenica e dell'Eucarestia. Per noi e per tutte le famiglie, affinchè la Bibbia diventi il nostro cibo quotidiano.

Cari fratelli della preghiera, mentre il mondo intorno a noi si scambia gli auguri per un Felice Anno Nuovo, io prego per voi tutti perchè il nostro augurio in questo tempo sia la nostra umile risposta a diventare portatori di pace della Madonna. Prego per tutti voi e vi saluto con un fraterno abbraccio.


Sinceramente vostro
Fra Jozo Zovko

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home