Cari figli

La Regina della Pace dal 24 giugno 1981 viene fra di noi, a Medjugorje e ci parla, ascoltiamola, viviamo i messaggi che lei ci dona.

25.4.06

Messaggio della Regina della Pace del 25 aprile 2006






"Cari figli,
anche oggi vi invito ad avere più fiducia in me e in mio Figlio.
Lui ha vinto con la sua morte e risurrezione e vi invita ad essere, attraverso di me, parte della sua gioia.
Voi non vedete Dio, figlioli, ma se pregate sentirete la sua vicinanza.
Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per ognuno di voi.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata."





Commento di Padre Ljubo al messaggio del 25 Aprile 2006



In questo messaggio la Madre celeste ci invita ad avere più fede e fiducia in Lei e in suo Figlio Gesù Cristo, nostro Salvatore. Tutti sentiamo e sappiamo quanto è importante la fiducia nella nostra vita. E’impensabile la vita qui sulla terra senza la fede e la fiducia degli uni negli altri. Abbiamo bisogno gli uni degli altri e, ancor più, abbiamo bisogno di Dio. L’uomo mortale non può dare la vita all’uomo mortale. Siamo creati ad immagine di Dio e siamo capaci anche di portare e donare l’amore di Dio agli altri. Ci aiutiamo portando il peso gli uni degli altri. Quando qualcuno ti è vicino, quando qualcuno è con te non hai paura di niente, invece se vivi e vai da solo allora sei debole, vulnerabile e mortale. All’inizio della creazione Dio, nostro creatore e Padre, ha detto: “Non è bene che l’uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che sia simile” (Gn 18). Anche Dio non è solo Dio, ma è anche nostro Padre e sono Tre in un'unica natura divina e noi siamo alcuni miliardi in un'unica natura umana.

Tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo c’è infinito amore, fiducia, donazione. Noi qui sulla terra, purtroppo, abbiamo paura gli uni degli altri; ci uccidiamo, anche con le parole, ci odiamo gli uni e gli altri e non ci sopportiamo. Siamo creati ad immagine di Dio ed è evidente che questa immagine è deformata e bisogna restaurarla. Gesù, immagine del Dio invisibile, è venuto per restaurare questa immagine di Dio in noi; ha lasciato alla sua Chiesa tutti gli strumenti per così dire, per restaurare l’uomo, la società, l’umanità e la storia umana. Le apparizioni della Madonna sono uno dei mezzi che Dio ci dà per restaurare quello che è deformato in noi e in questo mondo. Nel messaggio di oggi la Vergine Maria ci invita “ad avere più fiducia”; abbiamo bisogno della fiducia non soltanto in Dio, ma anche degli uni negli altri. La nostra vita va a Dio solo attraverso gli altri: quanto amiamo gli altri, tanto amiamo Dio e niente di più. Senza la fede la nostra vita è minacciata. La diffidenza ci chiude agli altri e nella diffidenza ci difendiamo dagli altri. La realtà contraria alla fede non è l’ateismo, ma è la paura. L’uomo si sente minacciato e attaccato da tutti, sente che deve difendersi per proteggere la vita. La paura ci paralizza, invece la fede ci libera e guarisce. La fede non è qualcosa di astratto, nelle nuvole, la fede è vita. Un bambino non può vivere senza la fiducia nei suoi genitori. E Gesù ci dice: “...Se non diventerete come bambini, non entrerete nel regno dei cieli” (Mt. 18,3). Occorre avere fiducia in Dio come un bambino. Gesù ha detto: “La tua fede ti ha salvato, ti ha guarito. A chi crede tutto è possibile. Non abbiate paura”. Tante volte ha ammonito i suoi discepoli dicendo: “Uomini di poca fede, perché avete paura,?” Perché ci manca questa fiducia in Dio. In noi nascono tante paure, nervosismi, frustrazioni. La vita vissuta con tanti problemi, impegni, attivismi, senza i momenti nei quali incontrare Dio, ci porta alla malattia. Ci mancano i momenti di preghiera intensa con la quale cerchiamo le nostre radici, la nostra fonte della vita. Gesù ci invita anche oggi, attraverso la Sua e nostra Madre Maria, attraverso le sue apparizioni e i suoi messaggi. Gesù è vivo, risorto. Lui non è un defunto. Anche oggi ci direbbe: “credete a mia Madre, amatela come io l’ho amata, fate tutto quello che vi dice per essere, attraverso Lei, parte della mia gioia”. “Voi non vedete Dio, figlioli, ma se pregate sentirete la sua vicinanza”, ci dice Maria. Dio è spirito e noi abbiamo lo spirito e le capacità spirituali per sentirlo o incontrarlo. Abbiamo le capacità di credere, amare e sperare; abbiamo la capacità di pregare, di dialogare con Dio attraverso la preghiera. Abbiamo la Madre Maria che è nostra avvocata e intercede presso Dio per noi. Lei è instancabile con noi e non vuole che ci addormentiamo spiritualmente. Come Madre non conta il numero delle sue apparizioni, dei suoi messaggi. Per Lei non è importante il numero, per Lei è importante ognuno di noi. Purtroppo noi siamo nella matematica, ma Lei è nell’amore. Cominciamo a credere e amare per poter conoscere e incontrare Dio, per poter diventare normali, guariti, sani e per poter conoscere non solo Dio, ma anche noi stessi e gli altri.



Informazione
La veggente Mirjana Dragicevic Soldo, come sapete ha l’apparizione annuale della Madonna il 18 marzo e, cominciando dal 2 agosto 1987, anche ogni 2 del mese. La Madonna attraverso la veggente Mirjana ha dato il messaggio il 2 aprile scorso:
“Cari figli! Vengo a voi perché desidero col mio esempio mostrarvi l’importanza della preghiera per coloro che non hanno ancor conosciuto l’amore di Dio. Domandatevi se mi seguite. Figli miei, non riconoscete i segni dei tempi! Non parlate di essi. Venite dietro a me. Come Madre vi chiamo. Grazie perché avete risposto”.
L’11° Seminario internazionale per i sacerdoti si svolgerà a Medjugorje dal 3 all’8 luglio 2006. Il tema del seminario è: “La spiritualità del sacerdote”. Le adesioni possono essere inoltrate al numero di telefono e fax 00387-36-651999 all’attenzione di Marija Dugandzic oppure tramite e-mail:
seminar.marija@medjugorje.hr.
Il 7° Seminario internazionale per coppie sposate si terrà a Medjugorje dal 1° al 4 novembre 2006. Il tema del seminario è: “La famiglia chiamata al perdono e alla santità”. Il seminario si svolgerà nel salone accanto alla chiesa. E’ possibile inviare le proprie adesioni all’indirizzo di cui sopra.
Anche questa sera come ogni 25 del mese ci sarà l’adorazione notturna fino alle 7 del mattino.
Il 16° Incontro internazionale dei giovani si svolgerà a Medjugorje dal 1° al 6 agosto 2006. Il tema dell’incontro è: “Lampada per i miei passi e la tua parola luce sul mio cammino”. Come dice la Vergine Maria nel suo messaggio del 25 gennaio 2006: “Cari figli, testimoniate con la vostra vita che credete e vivete la parola di Dio”. Il tema è in armonia con quello della 21° Giornata mondiale della gioventù che è stata celebrata il 9 aprile, Domenica delle palme, nelle chiese locali. Il Santo Padre ha indirizzato la sua parola ai giovani: “Sin d’ora, in un clima di incessante ascolto della parola di Dio, invocate cari giovani lo Spirito Santo, Spirito di fortezza e di testimonianza. Maria, presente nel cenacolo con gli Apostoli in attesa della Pentecoste, vi sia Madre e guida. Vi insegni ad accogliere la Parola di Dio, a conservarla e a meditarla nel vostro cuore, come Lei ha fatto durante tutta la vita. Vi incoraggi a dire il vostro “sì” al Signore vivendo l’obbedienza della fede. Vi aiuti a restare saldi nella fede, costanti nella speranza, perseveranti nella carità e sempre docili alla parola di Dio. Io vi accompagno con la mia preghiera mentre di cuore tutti vi benedico”.

Preghiera e benedizione
Beata Vergine Maria, Madre nostra, Regina della pace, Ti preghiamo: prendici per mano e insegnaci a credere in Gesù Cristo risorto e a credere in te, nostra Madre. Prega per noi, o Maria, perché non abbiamo il coraggio di abbandonarci a Dio come tu hai fatto. Guarda, o Maria, tutti noi, tutte le nostre famiglie, tutti quelli che si chiamano cristiani ma che hanno perso la fede in Gesù, che non conoscono il Suo cuore e il Suo amore. Prega per noi e con noi, o Maria, che non ci stanchiamo mai come tu non ti stanchi di noi. Perdona la nostra tiepidezza e la nostra indifferenza a tutto quello che tu ci dici. Incendia i nostri cuori d’amore, di fede e di speranza che, anche nei momenti più difficili della nostra vita, possiamo sperare e credere che Dio guida tutto al bene e che Gesù ha vinto la morte, il maligno, il peccato e anche il nostro peccato e la nostra morte.
Per intercessione della beata vergine Maria, benedica e vi protegga con la sua benedizione e pace Dio onnipotente: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Amen. Pace e bene.


http://www.radiomaria.it/nonsolot/istituz/Commento_Ljubo.htm




Questo testo può essere divulgato a due condizioni: 1) non cambiare alcuna parola del testo, 2) citare "Informazioni da Medjugorje" assieme al nostro sito http://it.groups.yahoo.com/group/informazioni_da_medjugorje

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home